domenica, 2 Giugno , 24

Lotta tumori:a Napoli torna la “Carovana della prevenzione” Komen

video newsLotta tumori:a Napoli torna la "Carovana della prevenzione" Komen

Promossa da Autostrade per l’Italia per aiutare donne

Napoli, 22 set. (askanews) – È giunta al sesto anno la Carovana della Prevenzione” di Komen Italia, promossa anche quest’anno da Autostrade per l’Italia. A Napoli, presso la sede universitaria della Federico II a San Giovanni a Teduccio, si è svolta la prima tappa del programma nazionale itinerante di tutela della Salute femminile, avviato nel 2017 in collaborazione con Fondazione Policlinico universitario Gemelli Irccs, quest’anno approda in tre città italiane, grazie al sostegno di Aspi, da anni impegnata nella lotta ai tumori del seno. Dopo la tappa di Napoli quelle di Roma e Genova.Gianluca Orefice, Direttore risorse umane gruppo Aspi: “Nel Gruppo Aspi viviamo intensamente la necessità che Napoli si possa rinnovare. Riteniamo infatti che la prossimità debba tradursi in pratiche di sostegno, in termini di risorse e in vicinanza a livello umano, come un dovere sociale. Solo così avremo una redistribuzione di valore rispetto alle opportunità che si possono generare. Va sottolineata l’importanza della prevenzione, nel paniere delle cose che fanno alcune fasce deboli, evidentemente, non ritengono possa essere una priorità, ed è li che bisogna intervenire per riequilibrare e dare dei punti di partenza e delle certezze ulteriori a delle fasce che hanno bisogno di sostegno”.Komen ha già offerto gratuitamente oltre 50.000 prestazioni mediche gratuite in 17 regioni italiane, con più di 700 giornate di prevenzione, rivolte prevalentemente a territori e comunità in difficoltà. Sono sei le Unità Mobili allestite con dotazioni tecnologiche di ultima generazione, per offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all’adozione di stili di vita più corretti.Luigi Massa, Amministratore delegato Tangenziale di Napoli: “Anche quest’anno con la carovana della prevenzione vogliamo essere vicino alle persone che ci danno fiducia tutti i giorni con l’utilizzo delle nostre infrastrutture, è una attenzione particolare che viene posta alla prevenzione”.All’evento ha partecipato anche Antonio Pescapè, delegato di Ateneo ad innovazione e terza missione dell’università Federico II di Napoli: “Il tema della prevenzione è fondamentale ed è strettamente legato alle attività di ricerca e didattica che gli atenei fanno nella loro attività giornaliera ed è importante che l’attività ricada sui territori”.Oggi a Napoli sono stati 100 gli screening erogati, tra mammografie per donne over40 ed ecografie per donne under40.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles