domenica, Aprile 14, 2024

Camposampiero di Rifondazione espulsa dalla Turchia: “Sopruso di Erdogan”

PoliticaCamposampiero di Rifondazione espulsa dalla Turchia: “Sopruso di Erdogan”

MILANO – Anna Camposampiero, esponente della segreteria nazionale di Rifondazione Comunista e candidata alle Europee per la lista Pace, Terra e Dignità, espulsa ieri dalla Turchia dove dove raggiungere Dyiarbakir come osservatrice delle elezioni amministrative in Kurdistan, è atterrata questa mattina a Bergamo-Orio al Serio. “Sono stata espulsa dopo essere stata fermata all’aeroporto di Istanbul– dice Camposampiero- ed aver trascorso la notte in stato di detenzione amministrativa, nell’area internazionale dello scalo, senza documenti e bagagli che mi erano stati sequestrati”.

“Ho appreso che la motivazione del provvedimento sarebbe che il mio passaporto è in procinto di scadere. Il mio passaporto scade nel 2027, quindi le motivazioni addotte per il trattenimento per una notte in fermo amministrativo e poi per l’espulsione, non sussistono. Il vero motivo è che da sempre sono vicina al popolo curdo e dovevo svolgere il ruolo di osservatrice delle elezioni in quanto invitata dai partiti di sinistra dell’opposizione a Erdogan. Darò mandato ai miei legali di agire di conseguenza per denunciare il sopruso subito dal regime di Erdogan”, conclude Camposampiero.

L’articolo Camposampiero di Rifondazione espulsa dalla Turchia: “Sopruso di Erdogan” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles